Preghiera - autori-vari - Edizioni Messaggero Padova - Fascicolo carta Edizioni Messaggero Padova

Attenzione, controllare i dati.

- 5%
Preghiera
Rivista Credere Oggi
Fascicolo 223 - 02/2018
Numero edizione 1
Titolo Preghiera
sottotitolo CredOg XXXVIII (1/2018) n. 223
Editore Edizioni Messaggero Padova
formato Fascicolo carta
Dimensioni 14,5 x 21,0
genere Teologia e cultura religiosa
ISBN 9788825046854

Preghiera

CredOg XXXVIII (1/2018) n. 223

- 5%
Preghiera
Il tema della preghiera affrontato da un punto di vista antropologico. Assieme alla meditazione, la preghiera è fondamento dell’esperienza umana, al di là di ogni speculazione anche teologica. Il pregare, come il riso e il pianto, è espressione immediata di bisogni e di emozioni personali, è l’umanità che si manifesta nella sua immediatezza. Quindi, prima di chiedersi l’utilità della preghiera, è necessario interrogarsi sull’originarietà dell’atteggiamento del pregare. La preghiera in questo caso non è solo una consapevolezza olistica (cognizione, emozione, azione), ma è una spinta totale, una pressione della realtà dell’uomo che dal percepirsi come diviso e frammentato d’improvviso si coglie unito in sé e conciliato. Un’esperienza che apre una breccia per la quale non si sa più se è l’uomo che si rivolge a Dio o se è Dio che si rivolge all’uomo.
Rivista Credere Oggi
Fascicolo 223 - 02/2018
Numero edizione 1
Titolo Preghiera
sottotitolo CredOg XXXVIII (1/2018) n. 223
Editore Edizioni Messaggero Padova
formato Fascicolo carta
Dimensioni 14,5 x 21,0
genere Teologia e cultura religiosa
ISBN 9788825046854
La rivista «CredereOggi» è pubblicata dalle «Edizioni Messaggero Padova» sotto la responsabilità dei Frati minori conventuali di sant’Antonio di Padova. Contributi di: LUIGI BERZANO - (†) VALERIO BORTOLIN - MARIA VITTORIA CERUTTI - SANDRO DALLE FRATTE - LORIS DELLA PIETRA - RAFFAELE DI MURO - LEONHARD LEHMANN - JURI LEONI - ALDO N. TERRIN

Quarta di copertina

Il tema della preghiera affrontato da un punto di vista antropologico. Assieme alla meditazione, la preghiera è fondamento dell’esperienza umana, al di là di ogni speculazione anche teologica. Il pregare, come il riso e il pianto, è espressione immediata di bisogni e di emozioni personali, è l’umanità che si manifesta nella sua immediatezza. Quindi, prima di chiedersi l’utilità della preghiera, è necessario interrogarsi sull’originarietà dell’atteggiamento del pregare. La preghiera in questo caso non è solo una consapevolezza olistica (cognizione, emozione, azione), ma è una spinta totale, una pressione della realtà dell’uomo che dal percepirsi come diviso e frammentato d’improvviso si coglie unito in sé e conciliato. Un’esperienza che apre una breccia per la quale non si sa più se è l’uomo che si rivolge a Dio o se è Dio che si rivolge all’uomo.

Condividi

Preghiera
9,50 9,03
 
risparmi: € 0,47
Spedito in 3/4 giorni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.