Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
- 5%
Critica della ragione manageriale
Autore
Argomento Attualità
Collana Ifuoricollana
Editore Edizioni Messaggero Padova
Tipologia
Libro: Brossura plastificata lucida
Dimensioni 15,0 x 20,5
Pagine 112
Pubblicazione 09/2023
Numero edizione 1
ISBN 9788825058109
 

Critica della ragione manageriale

(e della consulenza)

Il libro è una critica, nel senso kantiano del termine, della ragione manageriale e della consulenza che sta diventando la “ragione” dell’intera vita sociale, dalla scuola alle chiese. Una critica necessaria per conoscere come sta cambiando il mondo e poi cercare di accompagnare il cambiamento. L’autore – facendo costante riferimento all’umanesimo biblico – legge in profondità l’attualità, smaschera alcuni inganni nei quali siamo immersi e mette in discussioni molti “dogmi” che quasi tutti accettiamo acriticamente (ad esempio quello della meritocrazia). Emerge così come l’economia ha un bisogno vitale di virtù diverse da quelle economiche, perché le stesse virtù aziendali richiedono altri valori che le imprese non sono capaci di generare da sole. Tutte le imprese e tutte le organizzazioni vivono se attingono a falde più profonde di quelle del business.
Autore
Argomento Attualità
Collana Ifuoricollana
Editore Edizioni Messaggero Padova
Tipologia
Libro: Brossura plastificata lucida
Dimensioni 15,0 x 20,5
Pagine 112
Pubblicazione 09/2023
Numero edizione 1
ISBN 9788825058109
 
Luigino BRUNI (Ascoli Piceno, 1966), economista e storico del pensiero economico con un particolare profilo di interesse per l’economia civile, sociale e di comunione, si è da sempre interessato anche di filosofia. Presso l’Università Lumsa di Roma è ordinario in economia politica e coordinatore del dottorato in scienze dell’economia civile. È consultore del dicastero per i laici, editorialista di «Avvenire» e direttore scientifico dell’evento “The Economy of Francesco”. È presidente della Scuola di economia civile con sede a Figline e Incisa Valdarno (FI), che ha promosso e co-fondato insieme a Stefano Zamagni. Tra i suoi ultimi libri L’esilio e la promessa (2021); L’arte della gratuità (2021); L’economia che fa vivere (2022).

Quarta di copertina

Il libro è una critica, nel senso kantiano del termine, della ragione manageriale e della consulenza che sta diventando la “ragione” dell’intera vita sociale, dalla scuola alle chiese. Una critica necessaria per conoscere come sta cambiando il mondo e poi cercare di accompagnare il cambiamento. L’autore – facendo costante riferimento all’umanesimo biblico – legge in profondità l’attualità, smaschera alcuni inganni nei quali siamo immersi e mette in discussioni molti “dogmi” che quasi tutti accettiamo acriticamente (ad esempio quello della meritocrazia). Emerge così come l’economia ha un bisogno vitale di virtù diverse da quelle economiche, perché le stesse virtù aziendali richiedono altri valori che le imprese non sono capaci di generare da sole. Tutte le imprese e tutte le organizzazioni vivono se attingono a falde più profonde di quelle del business.

Condividi

Critica della ragione manageriale
14,00 13,30
 
risparmi: € 0,70
Spedito in 3/4 giorni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.