Maria, simbolo della creazione - autori-vari - Edizioni Messaggero Padova - Fascicolo carta Edizioni Messaggero Padova

Attenzione, controllare i dati.

- 5%
Maria, simbolo della creazione
Rivista Credere Oggi
Fascicolo 235 - 02/2020
Numero edizione 1
Titolo Maria, simbolo della creazione
sottotitolo CredOg XL (1/2020) n. 235
Editore Edizioni Messaggero Padova
Formato Fascicolo carta
Dimensioni 14,5 x 21,0
Genere Teologia e cultura religiosa
ISBN 9788825051230

Maria, simbolo della creazione

CredOg XL (1/2020) n. 235

I «simboli» sono i grandi unificatori del creato. Anche per capire meglio Maria, la Madre di Dio, dobbiamo creare contatti, instaurare richiami tra parole etra immagini. Esiste allora un termine che esprima tutto di Maria? Che ce l’avvicina e ce la faccia conoscere a fondo? Finora l’attività simbolica si è giocata sull’emergenza di simboli per “rappresentare” Maria, la monografia, invece, parla della stessa Madre di Dio quale “simbolo” della creazione, quale “rappresentanza” piena della creazione. Come Gesù Cristo riassume nella sua natura umana tutta l’umanità e tutta la creazione (uomo universale,l’Adam incorrotto) restaurandone immagine e realtà, così Maria, la madre, rappresenta tutta l’umanità, la creazione intera (la chiesa) che mentre accoglie l’incarnazione del Verbo è la prima, colei che, come Cristo suo figlio, ricapitola in sé tutte le persone e tutte le creature. È un evento così radicale che da allora anche ciascuno di noi è, in realtà, chiamato a diventare come lei (cioè come il figlio): persone che, per mezzo della grazia e per il proprio impegno, vivono aperti su tutti e tutto, non più separati da nessuno e da niente. Così della creazione nei suoi momenti fondamentali: il nascere, crescere, morire, risorgere, ecc. tutto è “rappresentato” in Maria, il simbolo della creazione che tende a Dio.
Rivista Credere Oggi
Fascicolo 235 - 02/2020
Numero edizione 1
Titolo Maria, simbolo della creazione
sottotitolo CredOg XL (1/2020) n. 235
Editore Edizioni Messaggero Padova
Formato Fascicolo carta
Dimensioni 14,5 x 21,0
Genere Teologia e cultura religiosa
ISBN 9788825051230
La rivista «CredereOggi» è pubblicata da quarant’anni dalle «Edizioni Messaggero Padova» sotto la responsabilità dei Frati minori conventuali di sant’Antonio di Padova. GIANCARLO BRUNI - ANDREA DALL’ASTA - SILVANO DANIELI - LUCA M. DI GIROLAMO - DENIS M. KULANDAISAMY - ALFONSO LANGELLA - CETTINA MILITELLO - SALVATORE PERRELLA - GIAN MATTEO ROGGIO - SIMONA SEGOLONI.

Quarta di copertina

I «simboli» sono i grandi unificatori del creato. Anche per capire meglio Maria, la Madre di Dio, dobbiamo creare contatti, instaurare richiami tra parole etra immagini. Esiste allora un termine che esprima tutto di Maria? Che ce l’avvicina e ce la faccia conoscere a fondo? Finora l’attività simbolica si è giocata sull’emergenza di simboli per “rappresentare” Maria, la monografia, invece, parla della stessa Madre di Dio quale “simbolo” della creazione, quale “rappresentanza” piena della creazione. Come Gesù Cristo riassume nella sua natura umana tutta l’umanità e tutta la creazione (uomo universale,l’Adam incorrotto) restaurandone immagine e realtà, così Maria, la madre, rappresenta tutta l’umanità, la creazione intera (la chiesa) che mentre accoglie l’incarnazione del Verbo è la prima, colei che, come Cristo suo figlio, ricapitola in sé tutte le persone e tutte le creature. È un evento così radicale che da allora anche ciascuno di noi è, in realtà, chiamato a diventare come lei (cioè come il figlio): persone che, per mezzo della grazia e per il proprio impegno, vivono aperti su tutti e tutto, non più separati da nessuno e da niente. Così della creazione nei suoi momenti fondamentali: il nascere, crescere, morire, risorgere, ecc. tutto è “rappresentato” in Maria, il simbolo della creazione che tende a Dio.

Condividi

Maria, simbolo della creazione
9,50 9,03
 
risparmi: € 0,47
Spedito in 3/4 giorni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.